Baci da Roma

Carissimi amici,

qualche giorno fa avevo scritto un lunghissimo post ma poi myblog ha fatto i capricci ed è andato perso.

Potevo riscriverlo ma era un post triste e riscriverlo significava rivivere quelle lacrime, quelle parole, quelle sensazioni.

Sono a Roma da 8 giorni. I primi giorni sono stati difficili, mi sentivo spaesata, sola, e soffrivo per la mia storia finita con Max, per aver perso quelle che erano le mie migliori amiche, Dani e Tania e credevo che venire a Roma fosse solo una fuga e che per di più non avesse funzionato.

Sono stata anzi sono tutt’ora come la protagonista di Kidult, il primo libro di Lee Nichols.

La trama è questa: Elle Medina, mollata dal fidanzato (che era andato una settimana nell’lowa per affari ed è tornato sposato con un’altra), dopo 6 anni di relazione poco prima di sposarsi. Allora lei si trasferisce in una nuova città e pian piano comincia la ricerca di casa lavoro e amore. Elle è una ragazza sprovveduta, e ne combina di tutti i colori prima di trovare quello che cerca… ed essere felice!

E’ da un po’ che io mi sento come Elle, solo che pensavo di non essere sprovveduta come lei ed invece…

Roma è magica, ha fatto uscire in me la parte più bella, quella spontanea, quella giocosa, quella femminile ed ecco che mi ritrovo a flirtare, a ridere, a godere dell’aria fresca, di un semplice sguardo…

La casa in cui abito mi piace, i miei coinquilini (una coppia di fidanzati) sono delle persone stupende, sempre pronte ad ascoltarmi, a consigliarmi… la sera ceniamo insieme come una famigliola, scherziamo… L’università mi piace da matti! Oggi ho avuto finalmente le mie prime lezioni e wow che argomenti e i proff così bravi e preparati… E poi Roma… così emozionante con i suoi eventi, le persone tutte così diverse… le persone così aperte al sorriso, alle chiacchiere… Roma… così eternamente da batticuore…

Mi ha fatto trovare anche il coraggio di andare avanti, l’altra sera ho chiamato Max e non ero io a parlare, ma una ragazza matura, dall’attegiamento zen, serena… e soprattutto una ragazza che non soffre più per amore.

Adesso devo solo trovare un lavoro, e penso che non lascerò mai più questo paradiso terrestre!

Un bacio dalla vostra Lulù!!!

Ah dimenticavo… sono felice… l’ho detto? L’avete capito? No? Allora ve lo ripeto… sonoooo FELICEEEE!!!!

Baci da Romaultima modifica: 2009-03-25T21:29:00+01:00da vestimidipoesia
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Baci da Roma

  1. Carissima Lulù sono davvero felice di sentirti felice e serena. Hai dato una svolta alla tua vita andando a Roma e spero che questi siano solo i primi di tanti frutti che coglierai poco alla volta. Non posso che augurarti di trovare ogni giorno delle piacevoli conferme e di continuare a parlarci, quando avrai tempo per farlo, con lo stesso entusiasmo col quale hai voluto comunicare alle persone alle quasi vuoi bene questa sorta di rinascita. Ti ho cercata a lungo, ti avevo scritto un’e-amil ma non sapevo se ti fosse giunta: non sapevo come rintracciarti non avendo l’accesso al tuo blog ma finalmente sei tornata e mai ritorno è stato così gradito. Ti abbraccio forte forte!

Lascia un commento